Film

Joker – Recensione

Arriva finalmente nelle sale Joker, tormentata origin story del Villain più famoso dei cinecomic. Joaquin Phoenix dà vita ad un Joker tormentato, cupo, malvagio e disperato. Sorto dal sorriso di Conrad Veidt nel film del 1928 “L’uomo che ride”, il Joker fa la sua prima apparizione fumettistica già dal primo numero di Batman nel 1940. Il trio responsabile della sua creazione sono Jerry Robison, Bob Kane e Bill Finger. Arcinemico dell’uomo pipistrello, negli anni è riuscito a trovare forte riscontro tra il pubblico e crescere sempre più come icona nell’immaginario delle persone.

A riportare Joker in auge sul grande schermo, per l’ennesima volta, in una pellicola tutta dedicata alla sua nascita troviamo Todd Phillips dietro la macchina da presa ed un convincente Joaquin Phoenix a prestargli il volto.
In una degradata, corrotta ed oscura Gotham city degli anni ’80, città ad un passo dalla follia, un uomo di nome Arthur Fleck ride per non piangere. Non per sdrammatizzare o per ironizzare, soffre di una patologia che lo fa scoppiare in risate isteriche quando è sottoposto a stress emotivi. Più che una risata la sua è una vera smorfia di puro dolore e disagio che lo spingerà presto verso la sua follia..

Vittima di una società in pieno delirio, cerca malamente conforto nel suo lavoro, quello del clown, provando con grandissime difficoltà ad aprirsi una strada per divenire un comico di successo. Dopo molti stenti reagirà drasticamente a questo disagio sociale creando qualcosa di folle e oltre ogni sua capacità.

Un vero psicodramma in piena regola, un personaggio iconico nel quale chiunque abbia ricevuto umiliazioni e subito violenze può immedesimarsi.
L‘ispirazione al passato da parte del regista è evidente, ha raccolto in questa pellicola molti dei suoi gusti del cinema degli anni ’80, partendo dalla caratterizzazione del Joker fino ad arrivare all’ambientazione di Gotham. Phoenix si è trovato a dover ricreare un ennesimo clown, che in passato, con le vecchie interpretazioni, aveva riscosso grandissimo successo del pubblico. Non ultima l’interpretazione di Heath Ledger del 2008 che gli aveva regalato l’oscar purtroppo postumo la sua morte. Un’eredità pesante da dover portare avanti ma che convince, incanta e stupisce. Phoenix attraverso le sue espressioni, movenze e grazie anche a costumi e trucchi ci regala un’interpretazione che sicuramente gli regalerà almeno la nomination ai prossimi oscar.

Questa è una versione di Joker mai vista prima. Ci sono già stati film sulle origini di Supereroi (molti meno su villain), ma pochi con così tanti dettagli della sua vita. Fleck all’inizio cerca di essere buono, ma la Gotham degli anni ’80 che ci presenta Phillips non è proprio buona con chi cerca di esserlo: lavoratori in rivolta, immondizia accatastata agli angoli delle strade, gang di adolescenti e “stronzetti” di Wall Street che fanno di tutto per rendere la vita di Arthur un incubo. Dopo il taglio al gruppo di sostegno che forniva lui le medicine, la sua sanità mentale crolla inevitabilmente. E così inizia la discesa per diventare colui che conosciamo bene, il principe del crimine di Gotham.

È stato difficile all’inizio immaginare un Joker senza Batman, poichè siamo stati abituati a conoscerlo come la controparte cattiva dell’uomo pipistrello. Ma Joker riesce, senza dubbio, perchè lo trasforma nel cattivo populista di cui abbiamo bisogno. Ciò potrebbe destabilizzare e senza dubbio alcuno la sua risata e il suo essere ti accompagneranno per qualche tempo dopo la fine del film: i grandi film a volte lo fanno.

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.