9788869195723_0_221_0_75

The walking dead. Vol. 30: L’ordine del nuovo mondo

Autore:  Robert Kirkman, Charlie Adlard, Stefano Gaudiano, Cliff Rathburn

Dove acquistarlo: Saldapress

La squadra inviata da Rick ha finalmente incontrato gli emissari della grande comunità contattata via radio da Eugene. Scoprire l’esistenza di un nuovo mondo sarà un vero e proprio uragano nella vita e nelle certezze dei sopravvissuti, specialmente per Michonne, a cui la sorte riserverà il più inaspettato degli incontri. L’ordine del nuovo mondo è il trentesimo volume dell’odissea di orrore e sopravvivenza ideata da Robert Kirk-man e resa sulla pagina dalla feroce bicromia di Charlie Adlard, Stefano Gaudiano e Cliff Rathburn. In una terra desolata in cui la società precipita al grado zero, l’umano, per non soccombere, deve ancora una volta aggrapparsi alla propria capacità di adattamento. Questa volta i nemici da sconfiggere non sono vaganti affamati di carne umana, né esseri umani assetati di sangue, ma le idee divergenti che intercorrono tra le due comunità. E solo il dialogo potrà coprire questa distanza. Ora non resta che da capire se quello che i sopravvissuti si trovano davanti è lo scorcio di un futuro luminoso o un mero spettro del passato.

È da poco finita la nona stagione televisiva della zombie saga più famosa al mondo ed ecco che arriva in fumetteria il trentesimo volume cartaceo dalla quale è tratta. Partorita dal genio creativo Robert Kirkman per la Image Comics, portata in Italia da Saldapress in svariati formati, il tomo in questione raggruppa gli albi dal 175 al 180 della serie originale.

Ricordiamo ai neofiti di TWD che la controparte adattata al piccolo schermo segue le linee guida del fumetto, ma si discosta da esso per molteplici fattori. In particolar modo i personaggi possono essere assai diversi o addirittura comparire in un media ed essere assenti nell’altro (esempio più eclatante, se foste amanti del Daryl televisivo sappiate che nei fumetti non lo trovereste).

Detto questo, il resto della recensione conterrà diversi spoiler, quindi, anche se foste in pari con le puntate trasmesse da FOX, procedete a vostro rischio e pericolo. Tuttavia qualora foste curiosi di sapere cosa vi potrebbe attendere nelle prossime stagioni, continuate a leggere.

Cosa sarebbe il nuovo mondo?

L’Ordine del Nuovo Mondo è un ampliamento senza precedenti per l’universo di TWD. Nel corso della serie l’allargamento demografico e geografico è stato costante, dal piccolo gruppo iniziale fino ad arrivare alla comunità di Alexandria e successivamente all’unione di più comunità di simile grandezza e peso specifico. In questo nuovo ciclo, invece, il livello sale ulteriormente e le proporzioni crescono.

La nuova run introduce il Commonwealth, 50 mila abitanti organizzati in classi gerarchiche, un cambiamento epocale.

La trama e la storia finora.

Dopo la fine della guerra ai sussurratori, Rick ed il gruppo hanno dovuto affrontare l’orda di vaganti che ha assediato Alexandria. Nel corso della resistenza Andrea è stata morsa ed ha purtroppo perso la vita, lasciando la comunità moralmente a pezzi. Negan, liberato da Rick per riconoscenza, è stato graziato anche da Maggie, desiderosa di vendetta, ma incapace di giustiziare il nemico. Negan si trova ora esiliato e lontano da tutti.

Una squadra guidata da Michonne parte per incontrarsi con una comunità contattata via radio da Eugene, quest’ultimo parlava da tempo con una misteriosa donna di nome Stephanie, la quale aveva raccontato di far parte di una grande collettività di persone.

Michonne e i suoi vengono accolti da un contingente militare pesantemente armato ed in seguito scortati fino al cuore del Commonwealth, al cospetto della governatrice Pamela Milton (che ricorda molto la Georgie apparsa nell’ottava stagione televisiva, la ricordate?).

 Il plot twist che da la svolta.

La scelta di ingrandire il mondo di TWD era già nei piani di Kirkman da tempo, con questo coraggioso passo lo scrittore aumenta la posta in palio e infonde nuova curiosità ai lettori.

Oltre alla solita maestria nel tenere alta la tensione nonostante le scarse scene d’azione, riesce anche questa volta ad aggiungere un colpo di scena inaspettato che sparecchia le carte in tavola;

lo fa senza preavviso e lascia di stucco. Il finale del volume lascia sempre soddisfatti e nonostante questa serie sia ormai vicina alle 200 uscite, trova sempre qualcosa di nuovo per riproporsi.

Conclusioni…

Narrazione che si conferma sempre all’altezza delle aspettative, superiorità indiscussa rispetto alla serie tv, profondità di sceneggiatura e tratto grafico consolidato del buon Adlard. Tutti elementi che, nonostante Kirkman abbia dichiarato di avere bene in mente come si concluderà TWD, portano il lettore a pregare che questo avvenga il più tardi possibile.

voto 8
Recensione per Playgamesitalia.com di: Simone “Controluce” Serafini
Annunci

Pubblicato da Paolo M.

Tutto tutto, va bene… vi racconto tutto. Quando ero in terza ho copiato all'esame di storia. Quando ero in quarta ho rubato il parrucchino di mio zio Max e me lo sono messo sul mento per fare Mosè alla recita della scuola. Quando ero in quinta ho buttato per le scale mia sorella Heidi e poi ho dato la colpa al cane… Allora mia madre mi mandò a un campeggio estivo per bambini grassi e poi una volta non ho resistito, ho mangiato due chili di panna e mi hanno cacciato” (I Goonies, 1985)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.