Manga

Death Shield – Recensione

515jXMIN5+L

Death Shild #1

di LUCA MOLINARO, GIORGIO BATTISTI

Editore: Shockdom

Dove acquistarlo: Amazon Shockdom

Anteprima: Qui

In un futuro non molto lontano, nella metropoli di Shin sorge la sede della Life Shield, un’azienda addetta alla salvaguardia di soggetti sensibili. Esiste però una sezione segreta: il Death Shield, in cui un gruppo di persone con doni speciali ha il compito di salvaguardare la vita di individui molto pericolosi, come boss mafiosi, serial killer e addirittura capi di stato ad alto rischio attentati. Kris, il protagonista di questa avventura, si troverà dinanzi alla sua morte ed evitandola sarà costretto a diventare uno di loro.

È impossibile iniziare questa recensione senza affrontare, seppur brevemente, una delle discussioni che ancora oggi spacca gli argini dividendo i fan della nona arte nipponica. Ovviamente mi riferisco ai Mangaka italiani! Se da una parte ci sono persone che gridano a gran voce che “sarebbe bene lasciare creare qual genere a chi nato in quella società”, in pratica agli autoctoni, dall’altra troviamo una frangia ben diversa che lascia spazio e modo a chi possiede tutte le carte in regola per realizzare opere di paragonabile spessore. Ed io, fortunatamente, sono uno di quelli. Luca, nonché Mangaka96 e Giorgio, ad oggi, sono una delle coppie più rappresentative di questa realtà.

Death Shield è estremamente autentico, anzi oserei dire che è qualcosa di mai visto fino ad ora. La storia è originale e fluida ma soprattutto ricca di quell’alone di mistero che intriga e affascina notevolmente. La sceneggiatura e la caratterizzazione dei personaggi non è mai banale, anzi proprio l’opposto, infatti sono magistralmente contraddistinte e dettagliate, una sovrapposizione che unisce un insieme che si fa apprezzare. La naturalezza con cui i profili dei personaggi si evidenziano in tutta la narrazione è anche una delle bellezze di questo primo volume. Cosa che, a mio avviso, porta il lettore a rimanere incollato alle pagine.

I disegni sono ben realizzati, i dettagli quali: sfondi, espressioni, ombre, tratti e sfumature sono moderne e si mischiano benissimo in tutto il collettivo dando quel plus che crea la differenza. La tecnica di disegno è assolutamente affinata, le pose e le ambientazioni sono convincenti e propongono uno stile quasi animato semplice e pulito ma nel complesso decisamente difficile e articolato. Tutte le movenze, atteggiamenti, angolazioni e le varie prospettive aiutano il lettore ad immedesimarsi e creano un effetto continuo del tipo “sempre in movimento”.

Infine, Death Shield, è un numero uno d’eccellenza. Nonostante si tratti soltanto di un volume introduttivo, vi sarà lapalissiano che qualcosa di grosso bolle in pentola. La sensazione è quella di trovarsi alle porte – attendendo il volume 2 – di una rivelazione che spieghi l’universo di Death Shield, un chiarire che porterà sicuramente tutti ad affezionarsi ancora di più a questo meraviglioso racconto. Sappiate che i preordini inizieranno il 14 Maggio, l’uscita invece è prevista per il 28 Giugno in tutte le fumetterie. Quindi affrettatevi!

8.5

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.