EdensZero1_Limited

EDENS ZERO #1

Autore: Hiro Mashima

Dove acquistarlo: Edizioni Star Comics

Trama: Shiki è un umano che vive in una città i cui abitanti sono tutti robot. Li considera suoi amici e se ne prende cura ma un giorno incontra un altro essere umano, Rebecca, una ragazza che posta video online allo scopo di diventare famosa. Quello che Shiki ancora non sa è che l’incontro con questa ragazza sarà solo l’inizio di un viaggio fantastico attraverso la galassia!

Mentre ero uscito totalmente – ormai da tempo – dalla lettura di Fairy Tail, ho appreso la notizia di questa nuova opera del maestro Mashima. Wow, una nuova serie! Mi sono detto. Ed eccola finalmente qua dopo quasi un anno.

L’impressione di questo primo volume, dopo averlo letto più volte, è quello della grande potenzialità ereditata dagli elementi chiave distribuite con character design ammaliante. Del resto, Hiro Mashima, non è di certo uno sprovveduto.

Un giovane ragazzo di nome Shiki vive su un’isola abitata interamente dalle macchine, ovvero la “forza lavoro” del Regno di Granbell, un imponente parco giochi ricco di tantissime attrazioni come: animali, robot, negozi particolari e tanto altro. Ahimè, l’immenso parco divertimenti, non riceve un’ospite da più di cent’anni e quindi Shiki non ha mai avuto la possibilità di incontrare un’altro essere umano. Presto però, la sua vita verrà cambiata dall’arrivo della bellissima Rebecca a bordo della sua avanzatissima nave assieme al suo fidato gatto parlante di nome Happy (praticamente la copia di quello di Fairy Tail).

L’inizio di un’avventura dal sapore fantascientifico!

Il primo volume di Edens Zero, seppure molto interessante, sembra a volte carente di qualcosa, quel graffio che non è presente e che a volte fa perdere l’attenzione del lettore. Ricco di refusi – presi dalle precedenti opere del maestro Mashima – e citazioni che richiamano l’opera di Toriyama, Dragon Ball, questo primo numero ne è quasi totalmente influenzato al punto da avvicinarsi particolarmente al senso lato più profondo del termine “prologo”.

Anche i concetti e alcune ambientazioni vi sembreranno familiari. Anche i temi trattati, come per esempio l’amicizia, hanno quella similitudine che porta inevitabilmente ad avere una sensazione di déjà vu che, fidatevi, lascia il tempo che trova. Si avete capito bene! Infatti questo particolare parallelismo, del visto e rivisto, passerà subito in secondo piano e sarete presi quasi totalmente dall’opera e dai bellissimi disegni che si conciliano bene e funzionano. Inoltre non sarebbe la prima volta che un Mangaka “ricicli” riutilizzando gli stessi personaggi, ambientazioni e idee in ruoli diversi o addirittura riadattandoli lasciando alcuni tratti praticamente invariati… almeno cosi insegna l’onnipotente maestro Osamu Tezuka.

Ci sono certamente idee su cui bisogna lavorare, personaggi che devono evolversi e imporsi da subito, ma del resto stiamo parlando solamente del primo numero e il sentore che ci sia qualcosa di grosso all’orizzonte lo sentirete pagina dopo pagina. Infine, Edens Zero promette bene e vi regalerà emozioni come avventure spaziali, azione, fan-service e un pizzico di romanticismo che non guasta mai. Con tutte le carte in regola, Edens Zero, sicuramente si collocherà fortemente nel panorama della nona arte nipponica.

7.5

Annunci

Pubblicato da Paolo M.

Tutto tutto, va bene… vi racconto tutto. Quando ero in terza ho copiato all'esame di storia. Quando ero in quarta ho rubato il parrucchino di mio zio Max e me lo sono messo sul mento per fare Mosè alla recita della scuola. Quando ero in quinta ho buttato per le scale mia sorella Heidi e poi ho dato la colpa al cane… Allora mia madre mi mandò a un campeggio estivo per bambini grassi e poi una volta non ho resistito, ho mangiato due chili di panna e mi hanno cacciato” (I Goonies, 1985)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.