Manga

Vigilante – My Hero Academia Illegals – Recensione

Vigilante1

Autore: Kohei Horikoshi, Betten Court, Hideyuki Furuhashi

Dove acquistarlo: Edizioni Star Comics

Gli Heroes sono dei prescelti che, sotto licenza governativa, sfruttano i potenti Quirk di cui sono dotati sin dalla nascita per proteggere il pianeta dai malintenzionati. Al mondo, però, esistono anche dei non prescelti dotati di poteri mediocri, e la strada che essi percorrono è quella… degli Illegal Heroes!

 

Ambientato nello stesso mondo, la storia è incentrata su un gruppo di eroi – senza licenza – con la voglia di fare ancora del bene. È divertente! Forse, più divertente dei recenti volumi MHA. Fondamentalmente la storia gira attorno ad  un giovane ragazzo di nome Koichi – che potremmo definire come l’equivalente versione asiatica di Spider-Man, un po’ sfigato con tratti da loser – che diventa compagno di avventura di un insolito gruppo di eroi: Knuckleduster,ispirato palesemente a Batman, e Kazuho, una ragazza da un passato poco felice.

26131138._SX540_

I concetti dei personaggi e i fatti che accadono, sono tutti davvero derivati dalla filosofia e dagli avvenimenti di MHA, ma ci sono diversi tratti personali, unici, che rendono la lettura qualcosa di più di un semplice spin-off. Nonostante sia stato scritto e disegnato da persone diverse, Vigilante – My Hero Academia Illegals, è una piacevole sorpresa. Divertente, anche se un po’ caotico è, tra le tante cose, chiaramente un’omaggio all’universo supereroistico americano. La marcia in più, che rende tutto molto interessante, è la particolarità del legarsi  benissimo alla normale timeline di My Hero Academia. 

I disegni emanano quel senso di familiarità che centra l’obbiettivo, non facendo storcere il naso ai fan più incalliti. L’ormai, ex, semi-sconosciuta Betten Court, ha svolto fino ad ora uno straordinario lavoro avendo rispetto di quell’universo (MHA) che si è reso cosi stabile e affermato in poco tempo.

26131139._SX540_

Sinceramente non mi aspettavo molto da questo spin-off di My Hero Academia (sopratutto perchè ho finito da poco di mettermi in pari con il vol. 18 di MHA), ma alla fine ho finito per godermi i primi quattro volumi (nonostante il primo parta molto in sordina, dal secondo in poi è tutto di guadagnato). Un esperimento che sicuramente rende giustizia al filone principale del mondo degli hero e che al momento merita sicuramente. Inoltre diciamocelo con estrema tranquillità; è anche bello avere un focus maggiore sugli eroi professionisti!

7.5

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.