God of War, best Game of the Year 2018, ha ricevuto ampi consensi dalla critica. Tra i suoi tanti successi sicuramente quello più in evidenza è il modo in cui Santa Monica ha portato ampie sfumature nel profilo di Kratos, un personaggio che negli anni è sempre stato accostato semplicemente ad un avatar di pura rabbia e furia sanguinaria. Nel pseudo-reboot per PS4, Kratos, si assume la responsabilità della paternità, così facendo è costretto a prendere decisioni che mettono suo figlio, Atreus, davanti a se stesso.

In queste ore sono arrivate nuove rivelazioni da parte del direttore e regista di God of War, Cory Barlog, che ha dichiarato – in un’intervista – che, nell’acclamato gioco, il bello deve ancora venire… Barlog continua spiegando che; le Lame del Caos sono state inserite per omaggiare i fan di vecchia data, ma il loro scopo è molto più importnte. Infatti, a quanto pare, le iconiche lame del nostro Spartano, servono soprattutto ad uno scopo narrativo particolarmente cruciale. 

“Molti non sanno che gran parte del gioco è stato costruito su questa rivelazione, questa consapevolezza da parte di Kratos di un’importanza superiore delle sue lame… un inizio, una fine, quasi come a chiudere un cerchio…”.

Al solito molto enigmatico… Certamente queste dichiarazioni hanno fatto drizzare le antenne non solo ai fan di vecchia data. Delle parole che ci fanno certamente salire l’hype a mille e ci fanno attendere in trepidante attesa il prossimo God of War.

Annunci

Pubblicato da Paolo M.

Tutto tutto, va bene… vi racconto tutto. Quando ero in terza ho copiato all'esame di storia. Quando ero in quarta ho rubato il parrucchino di mio zio Max e me lo sono messo sul mento per fare Mosè alla recita della scuola. Quando ero in quinta ho buttato per le scale mia sorella Heidi e poi ho dato la colpa al cane… Allora mia madre mi mandò a un campeggio estivo per bambini grassi e poi una volta non ho resistito, ho mangiato due chili di panna e mi hanno cacciato” (I Goonies, 1985)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.