PC

Apex Legends – Recensione

Respawn Entertainment ha rilasciato, quasi all’improvviso, Apex Legends. Il titolo è un battle royale free to play (non è neanche necessario il PS Plus per giocarci, ma gli iscritti avranno diritto ad un pacchetto di skin loro dedicato), molto più simile alla modalità battle royale di Black Ops 4, che di Fortnite o PUGB. E lasciatemelo dire, sono felice che sia così… ho provato proprio ieri il titolo, per ben 5 ore filate, e vi posso assicurare che ha tutte le carte in regola per essere il miglior gioco ad offrire la tanto amata modalità battle royale.

Innanzitutto, la mossa intelligente è stata nel metodo di annuncio, ovvero, siamo stati tutti tenuti all’oscuro dell’arrivo di questo gioco, e il risultato è questo: nessuna critica al gioco e ben 2 milioni di giocatori attivi sul gioco in un giorno. Mossa degna del miglior stratega del mondo.

L’esperienza di Respawn nel creare fps di qualità si vede tutta. Ma da gente come Vince Zampella che ha creato giochi come CoD e Titanfall 2, non ci si aspetta nulla di meno.

In Apex Legends non saremo Titani ma, come suggerisce il titolo, delle leggende. Ogni eroe ha abilità differenti, e starà a noi scoprire qual è l’eroe giusto in base al nostro stile di gioco, inoltre, tutti i personaggi hanno un sacco di skin che si potranno comprare con i soldi veri, in caso abbiate fretta, o con i punti guadagnati durante le varie partite, che ovviamente varieranno in base alle prestazioni. Durante la battaglia si affronteranno 20 squadre composte da 3 giocatori per squadra, per un totale di 60 giocatori a partita. Il nostro obiettivo, come ben saprete, è rimanere l’ultima squadra in vita, in modo da vincere la tanto agognata battle royale, cosa alla quale sono andato molto vicino dato che sono arrivato secondo alla terza partita. Per un pelo.

La grafica si presenta di buona qualità e con frame rate stabile. Lo stile grafico è quello chiamato cel-shading, ovvero stile cartonato, tipo Borderlands per capirci. E abbraccia davvero bene questo tipo di gioco, la mappa risulta molto bella da vedere e da esplorare, ovviamente stando attenti ai cecchini.

Le armi sono 19, almeno per adesso, e si suddividono nelle solite classi che possiamo trovare in altri sparatutto, come in un CoD o in un Titanfall. Quindi pistole, fucili d’assalto, fucili di precisione, mitra, mitragliatrici e fucili a pompa. Tutte le armi sono completamente personalizzabili, sia esteticamente che con vari pezzi di equipaggiamento, come per esempio mirini, canne, silenziatori ecc… La fase shooting è pressoché perfetta, ci si trova benissimo fin dal primo istante, così come il feeling e il bilanciamento delle armi.

Ovviamente, come vi ho accennato prima, non mancano gli acquisti in game usando soldi veri. Ma non preoccupatevi, tutto quello che sarà inizialmente bloccato, si potrà sbloccare col tempo senza spendere 1 centesimo e inoltre per il momento con le microtransazioni si possono comprare miglioramenti estetici ma che non intaccano le prestazioni. Basterà giocare; quindi in questo caso le microtransazioni sono totalmente facoltative.

Secondo la mia esperienza personale, Apex Legends può davvero essere il titolo di riferimento per gli amanti della battle royale, il fatto che in un giorno abbia raggiunto 2 milioni di giocatori è un buon segnale, un ‘altro segnale positivo è che Respawn ha già confermato che il gioco riceverà il massimo supporto per i prossimi 10 anni, un po’ come sta facendo Ubisoft con l’ottimo Rainbow Six Siege.

“È uno sport per combattenti, se gli avversari vi uccideranno, è perché sono meglio di voi, se sarete voi ad ucciderli, è perché siete meglio di loro.

Annunci

1 risposta »

Rispondi a Apex Legends: risolti i problemi che affliggevano la versione PC – Playgamesitalia.com Annulla risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.