Intervista

Maga e DaLm “Il Mondo Virtuale Official Channel” – Intervista

“I fumetti sono le favole per gli adulti.” (Stan Lee)

Raccontateci un po’ di voi. (nome, età, cosa fate e quando è nata la
vostra passione per il panorama nerdistico videogames, fumetti ecc ecc)

0

M: Io sono Davide Magaraggia, per tutti Maga, ho 30 anni e da 8 sono proprietario del “Mondo Virtuale”, negozio specializzato in videogames e retrogames, fumetti, Funko Pop, action figures, statue e molto altro. Diciamo che vendo le mie passioni, quelle che mi porto dietro da sempre.

Il primo ricordo che ho della mia vita “nerd” sono io davanti alla TV con il pad della NES tra le mani, sono cresciuto a pane e videogames. A 5 anni dissi ai miei genitori che da grande avrei aperto un negozio di videogiochi e così è stato! Devo ammettere, però, che la mia più grande passione sono i fumetti supereroistici. Sono partito con l’abbonamento a Topolino a 8 anni, passando per qualche manga ma dopo aver scoperto i supereroi non me ne sono più liberato e hanno monopolizzato le mie letture. Mi ritengo un grande appassionato e un più che discreto collezionista di fumetti, videogames, statue, film, carte di “Magic The Gathering” e, ultimamente, molti Funko Pop per colpa (o per fortuna?) della moglie.

D: Io sono Matteo Dal Mas, per gli amici DaLm, ho 29 anni e sono l’amichevole videomaker de “Il Mondo Virtuale Official Channel”. Sin da piccolino, prima di conoscere Maga, ero già assiduo frequentatore di un negozio specializzato vicino casa, dove il sabato andavo a giocare al GCC Pokémon e a sbavare sulle vetrine dei videogames. Il mio primo ricordo da “nerd” è la VHS verde di “Tartarughe Ninja – Il Segreto di Ooze” regalatami dai nonni, che ebbe una tristissima fine dopo pochissimo tempo dato che andava praticamente in loop!

Sono tuttora legato alle Turtles ma con gli anni mi sono appassionato al cinema, tanto da laurearmi in video design, ai videogames grazie alla PS1 e a Spyro e da 12 anni a questa parte anche ai comics grazie a Spider-Man. Non sono un collezionista compulsivo quanto Maga ma vanto una decente collezione di fumetti e film, senza tralasciare la “malattia” per i Funko Pop.

Come è nata l’idea del Il mondo virtuale?

M: L’idea del canale è nata per mostrare le nostre passioni alla gente. All’inizio eravamo in 4 e volevamo portare solo “Unboxing Reviews” di statue, successivamente sono subentrati anche i fumetti e via via tutto il resto. Per divergenze riguardo il percorso intrapreso su YouTube siamo rimasti in due ma ora abbiamo trovato il nostro equilibrio e siamo un dinamico duo!

D: Ricorderò per sempre quella sera di Marzo. Ero a letto e lo schermo del cellulare si illuminò per un messaggio su Whatsapp. Maga aveva creato un gruppo dove aveva espresso l’idea di lanciare su YouTube un video unboxing dedicato alle statue di Hulk e Rulk di Sideshow Collectibles e io pensai: “Col cavolo che accetto di lavorare ANCORA gratis per qualcuno!”. Questo perché dopo la laurea mi sono sfortunatamente imbattuto in una serie di lavori sottopagati, demoralizzandomi tantissimo. Misi da parte il pensiero del lavoro e accettai per la simpatia coltivata negli anni nei confronti di Maga (che ancora conoscevo poco ma era diventato il mio “pusher nerd” di fiducia) e ad oggi posso dire che è stato l’inizio di un’avventura che mai mi sarei aspettato ci portasse fin qua. Grazie, Maga, ti voglio bene!

0

Che contenuti portate sul vostro canale?

M: Nel nostro canale portiamo guide e consigli su fumetti supereroistici, unboxiamo statue in edizione limitata, videogames e console in edizione speciale, facciamo recensioni di film e serie TV e video sul mondo di Harry Potter.

D: E video di cucina!

M: “In Cucina con DaLm”! E abbiamo molte altre idee per questo 2019.

Perché il nome “Il mondo virtuale” (da dove è nata l’idea del nome)

M: Semplicemente perché i video li giriamo in negozio e tante cose che mostriamo sono grazie al negozio quindi gli abbiamo reso omaggio. Poi un po’ di pubblicità in più non fa mai male!

D: Molti ci criticano il nome troppo lungo ma il fatto che lo critichino vuol dire che ha avuto un certo impatto, no? Ha un “che” di vintage.

Quando è nata la vostra passione per il mondo nerd?

M: Penso di averla sempre avuta e ne sono orgoglioso! Anche di averla fatta diventare parte integrante della mia vita!

D: Anche per me è così. Credo fortemente che chi ha iniziato a coltivare questa passione prima dell’avvento dei social networks e dei cinecomics non si sia mai distaccato dai ricordi dell’infanzia, alimentando giorno dopo giorno la nostalgia verso un mondo immaginario dove rifugiarsi e continuare a sognare. Poi, crescendo, si raggiungono livelli di maturità fumettistica e videoludica che trasformano questa passione in uno stile di vita e in un ingrediente essenziale per la quotidianità.

Per Maga: Sappiamo per certo che per te non è solo una passione ma
anche un lavoro, raccontaci di più sul tuo negozio (quando è nato, come
e perché, se già da piccolino avevi in mente questo)

M: L’idea del negozio l’avevo dall’età di 5 anni. Mi sono diplomato e dopo circa 1 anno di gavetta sono riuscito a realizzare il mio sogno: il 23 Ottobre 2010 è nato il Mondo Virtuale di Valdagno. Non è stato facile ma con l’aiuto di famigliari, amici ed ex soci (della banca) sono riuscito nel mio intento. Il negozio rispecchia le mie passioni, tengo in negozio tutto quello che mi piace e che amo e cerco di dare al cliente quella professionalità, esperienza e passione che un centro commerciale o un sito e-commerce non può dare. Amo il rapporto umano tra negoziante e cliente. Posso affermare che la maggior parte dei miei clienti sono fedelissimi e non smetterò mai di ringraziarli perchè senza il loro supporto non sarei dove sono ora. Ovviamente mi sono dovuto evolvere con il mercato, facendo vendita online (tra l’altro tra poco partirà il sito ufficiale) e mettendomi in gioco sui social.

0

Per DaLm: come hai conosciuto Maga e quando è nata l’idea della
collaborazione?

D: Maga lo conosco da prima che aprisse il negozio. Lavorava nel negozio di videogames vicino casa dove sin da piccolo andavo a passare le mie giornate. Ci si ritrovava al bancone e si parlava di fumetti, di videogames e delle passioni in comune. Quando ha aperto il negozio l’ho seguito a ruota, dato che era diventato il mio pilastro portante nel collezionismo di comics. Mi ha aiutato molto durante i miei studi universitari a Torino, tenendomi informato sulle uscite settimanali e tenendomi i fumetti da parte per quando tornavo a casa per un weekend ogni 1-2 mesi. Da negoziante e cliente siamo poco a poco diventati amici, soprattutto dopo la nascita del canale nel 2016. Non passa giorno che non ci si senta per qualsiasi cosa anche extra-YouTube. Maga sapeva del mio percorso di studi tanto da chiedermi di realizzare un video che usò per chiedere a sua moglie di sposarlo! Da lì all’apertura di un canale YouTube la strada è breve!

Fumetti o videogiochi? (cosa preferite e perché)

M: Prima di aprire il negozio ti avrei risposto sicuramente videogames ma dal 2010 in poi fumetti tutta la vita. Mi rilasso quando leggo e riesco a ritagliarmi il tempo in modo più semplice rispetto ai videogames.

D: Sono cresciuto con i videogames. Spyro fu il mio primo gioco per la PS1 ma già smanettavo con il Game Boy e “The Legend of Zelda: Link’s Awakening”. I fumetti si sono aggiunti nel 2007: andando ad un allenamento di basket mi sono fermato in un’edicola e trovai L’Uomo Ragno 454 e da lì in poi i fumetti hanno preso il sopravvento. I videogiochi sono comunque parte integrante della mia vita, tanto che da pochi mesi ho aperto un canale su Twitch.

0

I vostri 3 fumetti preferiti

M: Per me è un vero problema scegliere perchè ne ho troppi. A fatica ti direi: “Batman Il Lungo Halloween”, “Flash Rebirth” e “Daredevil L’uomo Senza Paura”.

D: “Arkham Asylum – Una folle dimora in un folle mondo”, “Spider-Man Tornando a Casa” e “Spider-Man Blue”. Ne avrei molti altri ma questi hanno un posto speciale nel mio cuore.

I vostri 3 videogames preferiti

M: Qua è semplice: “Resident Evil”, “Devil May Cry” e “Viewtiful Joe”. Tris Capcom!

D: Trilogia di “Mass Effect”, “Life is Strange”, “Overwatch”. Quest’ultimo è la classica droga Made in Blizzard.

PlayStation, Xbox o Nintendo Switch (console che preferite)

M: Sono un “Nintendaro” da sempre e a cuore risponderei Nintendo Switch ma credo fermamente che, ad ora, non si possa non avere una PS4 in casa.

D: Posso rispondere PC? Ma la Switch mi sta regalando forti emozioni!

Per Maga: A parte la tua collaborazione con DaLm è ovvia la tua
attività su Instagram, che contenuti porti? Cosa troviamo sulla tua IGTV?

M: Sono molto attivo su Instagram e mi diverto moltissimo a postare contenuti. Lo adoro come social network e non nego che tra le altre cose mi piacerebbe essere considerato un influencer del mondo nerd in Italia e non solo. Posto principalmente foto con i miei oggetti da collezione, le novità che mi arrivano in negozio ma anche foto e video divertenti. Il tutto per far capire alle persone che avere queste passioni è bello e di andarne sempre fieri. Sulla IGTV porto video più personali, riflessioni su cose successe sul web, i commenti ai miei sondaggi e qualsiasi cosa mi venga in mente che non sia già stato trattato su YouTube.

Per DaLm: videomaker per passione o per lavoro? Anche tu attivo
su IG?


D: Videomaker per sogno. La mia passione per il cinema mi ha portato a seguire un percorso di studi relativo all’audiovisivo, nel senso più generale del termine: dall’ideazione alla stesura di uno script, dalla messa in scena alla regia, dal montaggio video al sound design di ogni tipo e genere di audiovisivo, che sia un episodio di una serie TV o uno spot pubblicitario o un documentario e via dicendo. Una volta laureato mi sono trovato catapultato in un mondo lavorativo molto difficile, dove emergere è una guerra. Dagli studi ho capito che mi piacerebbe tantissimo scrivere per la TV o per il cinema ma è difficile. Continuo a scrivere, metto in pratica i tecnicismi appresi grazie a YouTube e continuo a sognare.

Sono anch’io su Instagram ma molto meno in evidenza rispetto a Maga. Piace tantissimo anche a me come social network ma lavorando dalle 8 alle 10 ore al giorno non ho il tempo da dedicarci quanto vorrei! Il mio free-time lo spendo a montare i video per il canale YouTube, su Twitch e per coltivare le mie passioni.

0.jpg

La vostra action figure/statua preferita?

M: La mia preferita assolutamente il Venom Comiquette di Sideshow Collectibles.
D: La mia è la Mary Jane Comiquette della linea Campbell. Accanto a Spidey poi è ancora più bella!

Diteci almeno 1 videogames che odiate


M: “Farming Simulator”. Veramente, non riesco a farmelo piacere! E ne vendo molti, oltretutto!

D: “Fortnite” ma anche tutti i battle royale. Sono negato e mi snervano, più dei Souls.

Autore preferito? (perché e segnalateci qualche sua opera)

M: Molto difficile. Ci abbiamo fatto anche un video su questa domanda e, veramente, è difficile scegliere. Direi Neil Gaiman, come scrittore lo trovo geniale: è bravo a scrivere tutto, non voglio consigliarvi i suoi classici fumetti o libri come “Sandman” o “Stardust”, voglio andare oltre e vi consiglio di recuperare “Signal to Noise”, non un fumetto per tutti ma sicuramente un capolavoro!

D: J. Michael Straczynski. Oltre a scrivere fumetti, scrive anche per il cinema e la TV. Sue sono le sceneggiature di una ventina di episodi del cartone animato “The Real Ghostbusters” ma ha anche scritto episodi per “Ai Confini della Realtà” e “Babylon 5”. Parlando di opere a fumetti, su Spider-Man e Thor ha fatto un lavoro magistrale e ho amato “Superman Terra Uno”.

0

Disegnatore preferito? (perché idem dell’autore)

M: Jim Lee. Prendete “Superman Per il Domani” oppure “Batman Hush” e capirete il perchè!

D: Mannaggia a te, Maga, mi hai fregato la risposta! Beh, io rispondo Gabriele Dell’Otto. Arte allo stato puro! Il suo ultimo lavoro sull’Inferno della Divina Commedia di Nembrini è da pelle d’oca.

Quanti fumetti, comics o manga/videogamas/ statue ecc avete a casa?

M: Parecchio di tutto sicuramente, mai contato e mai lo farò. Per me è una gioia personale avere quelle cose quindi per me è normale. Non faccio a gara con nessuno.

D: Ho parecchi fumetti in formato spillato e solo recentemente ho deciso di concentrarmi sulle edizioni da esporre in libreria come cartonati o brossurati. In giro per casa ho un po’ tutto accatastato dentro mobili o vetrine, su mensole e librerie ma appena avrò una casa più spaziosa esporrò schematicamente tutto!

Trump dice che i videogiochi sono l’equivalenza dell’indottrinamento
verso la violenza, che ne pensate?

M: Personalmente, penso che Trump dica quello che mediaticamente fa più scalpore quindi se il suo team gli suggerisce di affermare che i videogames sono il male per aver maggior consenso, lo fa. Se ci si ferma a pensare si può trovare il bene ed il male ovunque. I videogames, come i film, come i libri etc. hanno vari generi e ogni genere andrebbe affrontato all’età giusta.
D: Estremismi inutili. Va tutto dosato con intelligenza e l’educazione dei figli è la chiave. Lasciare un bambino davanti ai videogames ore ed ore, che sia Minecraft o Call of Duty non ha importanza, è sbagliato. Se si ritrova ogni giorno a giocare davanti ad un monitor sono altri i campanelli d’allarme come la solitudine o una famiglia assente. Questo può alterare la mentalità di un bambino. Negli adolescenti e negli adulti, se scatta un qualche tipo di interruttore in testa, è perchè c’è qualcosa di molto più profondo rispetto ai videogames. Non sono uno psicologo o un analista ma mi sono interessato all’argomento in passato e pensavo fosse passato il tempo di questo tipo di affermazioni!

0.jpg

Pensate che il fenomeno Hikikomori sia dovuto ai videogames?

M: Conosco poco questo fenomeno, ho letto solo delle info generali e poco altro. Sono del parere che troppo di tutto fa male, ma isolarsi non è mai la soluzione. Si vive una volta sola, meglio uscire, divertirsi e dare il giusto spazio alle proprie passioni!
D: Non credo sia dovuto ai videogames ma più a come questi ragazzi si vedono allo specchio, tanto da preferire di non mostrarsi a nessuno e costruirsi un’identità fittizia, recitando una parte tramite social networks, chat online e anche i videogames. C’è un film che, sebbene non tratti a pieno il tema, è comunque molto bello: “Castaway on the Moon”, è coreano ma si trova anche in italiano. Guardatelo!

Oggi come oggi il fumetto non è più una cosa vista per soli bambini
e quindi a tutti gli effetti è arte allo stato puro, voi che ne pensate?
M: Il fumetto è arte! Pensate a quanto lavoro e fatica fanno autori, disegnatori, coloristi etc. per farci arrivare tra le mani un fumetto da leggere. Le emozioni che trasmette un fumetto sono le stesse che può dare un film, un libro, una canzone e quindi è da considerarsi arte in tutto e per tutto! 
D: E’ arte. Punto. Nasce dall’immaginazione di più persone, è espressione creativa!

Passiamo alle domande un po’ più personali

0

Sposati, fidanzati?

M: Sposato da Giugno 2018 e insieme da 9 anni.

D: Fidanzato da 7 anni, tra poco toccherà a me portare la mia lei all’altare!

Da 1 a 10 quanto spazio danno le vostri dolci metà alle vostre
passioni?


M: 11. Ho sposato l’unica persona che mi supporta al 110% altrimenti stare con me sarebbe stato impossibile.

D: Mi supporta e alimenta le mie passioni. E’ la mia musa ispiratrice, mi da consigli mentre monto i video per il canale, è una grande lettrice di romanzi ma apprezza molto anche i fumetti e sa molto più lei di videogames rispetto al sottoscritto! Poi adora il cinema quanto me. Ama le mie passioni, ama me e io amo lei.

Avete presente Lost? Ecco! Con la differenza che sapete che
resterete bloccati su un’isola deserta soli con la vostra dolce metà,
potete portarvi solo due cose, cosa vi portate?

M: Sarò romantico ma se sono con lei sono apposto, nella vita trovare la persona giusta ti permette di fare bene tutto il resto.

D: Una coperta e una bottiglia di scotch da sorseggiare sulla spiaggia al tramonto. Con lei sarebbe magica anche la sopravvivenza!

3 pregi delle vostre controparti?

M: Determinata, affettuosa e gran lavoratrice.

D: Affettuosa, altruista e molto sensibile.

3 difetti?

M: Difficile farle cambiare idea, è dura svegliarla la mattina e occupa la TV con Netflix quando ho voglia di giocare.


D: Perennemente in ansia, quando non le riesce qualcosa si demoralizza tantissimo e non ha mai visto “I Goonies”!

0

3 vostri difetti e 3 vostri pregi?

M: Pregi: costanza, determinazione e simpatia! Difetti: assillante, logorroico e troppo buono.

D: Pregi: meticoloso, sognatore e creativo. Difetti: permalosissimo, lunatico e timido.

Film preferito?

M: Il mio film preferito è “Il Corvo”, penso di averlo guardato almeno 500 volte!

D: “Forrest Gump”. Adoro Zemeckis, adoro Tom Hanks e adoro Alan Silvestri. Mi commuovo ad ogni visione!

Serie Tv preferita?

M: Penso che “The Big Bang Theory” sia la mia preferita, a conti fatti. Più per quello che ha rappresentato per il mio mondo, è riuscita a sdoganare la figura del nerd.

D: “Scrubs”, la riguardo tutta una volta all’anno da 10 anni a questa parte!

La cosa più pazza che avete fatto in vita vostra?

M: A Brighton, in Inghilterra, mi sono buttato vestito da un molo senza sapere cosa ci fosse oltre all’acqua solo per impressionare delle ragazze di Brescia. Stavano prendendo in giro i ragazzi italiani dicendo che non eravamo coraggiosi quanto quelli inglesi quindi mi sono lanciato! 

D: Ancora non l’ho fatta, ce l’ho in mente ma è un segreto che non posso rivelare e riguarda la mia lei e ad una certa proposta. Finora credo che conoscere Maga sia stata una pazzia: state più di un’ora in una stanza con lui e ne uscirete allucinati!

La vostra canzone preferita (di coppia)?

M: “Epiphany” degli Staind, non tanto per il significato della canzone ma per il momento storico dove l’abbiamo ascoltata.

D: “Everything” di Michael Bublè. Dopo 7 anni, ogni singola parola del testo è ancora realtà.

Che musica ascoltate? Avete una Band/cantante preferita/o?

M: I miei due generi preferiti sono il Punk Rock e il Nu-Metal e tutti i derivati ma amo tutto il rock in generale. Ascolto molta, moltissima musica e da giovane avrei voluto vendere anche CD musicali in negozio ma ho abbandonato l’idea. Cambio spesso i gruppi che ascolto ma l’amore è scattato con i The Offspring!

D: Io e Maga abbiamo gusti molto, molto simili, a parte il Nu-Metal. Sono più per il melodico, io. Ascolto anch’io tantissima musica, soprattutto quando lavoro al PC non riesco a stare senza un paio di cuffie sulle orecchie. Ho iniziato ad ascoltare e adorare anche molte colonne sonore grazie alla mia ragazza, lei ama Hans Zimmer e ha contagiato anche me. Inoltre, sempre grazie a lei, ho iniziato a dare un peso maggiore alle musiche durante la visione di un film o nei videogames. Un paio di gruppi con cui sono in fissa sono i Neck Deep e i mitici, veneti Rumatera.

0.jpg

Diteci quale motto, modo di dire vi rappresenta di più

M: I nostri motti sono: “#iosonounvirtuale” (nostro hashtag ufficiale), “Nerd is the new Sexy” e l’ultimo “Siate sempre fieri delle vostre passioni”. Il mio motto personale è: “Più semi semo, più se divertemo!” (dal veneto, “Più scemi siamo, più ci divertiamo!”)

D: Oltre a quelli già citati da Maga, quando le cose stanno per mettersi male o non riesco a raggiungere un obiettivo mi ripeto sempre una frase del mitico Dr. Kelso di “Scrubs”: “le cose che contano non si ottengono mai con facilità”.

Perché iscriversi al vostro canale e perché seguirvi sui vari social?

M: Ci piace pensare di aver creato un buon punto d’incontro per gli appassionati del mondo nerd. Abbiamo creato un “Mondo Virtuale” dove non ci sono distinzioni di razza e/o religione, dove pretendiamo che regni un status di rispetto reciproco e dove ci si può confrontare civilmente commentando le proprie passioni.

D: Il Mondo Virtuale è gestito da me e Maga ma sono i ragazzi che ci seguono a farci crescere, dobbiamo tutto a loro. Ci teniamo molto alla community e a maturare con loro, cercando di creare sempre un rapporto d’amicizia. Poi, ci avete visti? Dai, siamo un duo che si bilancia, oltre che nelle passioni, sia nel carattere che nell’aspetto fisico!

M: Proprio, io sono bello in modo assurdo e tu sei brutto.

D: Gnegne, la mamma dice che la mia è una bellezza diversa.

Ringraziandovi vi lascio con un’ultima domanda; Volete salutare qualcuno?

M: Voglio salutare la mamma! La mamma va salutata sempre e comunque! E salutiamo tutti gli amici che ci seguono!

D: Saluto le mie donne: la mia ragazza Marika, la mamma Monia e mia sorella Alice! E saluto anche voi, che ci avete fatto delle domande FIGHISSIME! CIAO!

 

Dove trovare i ragazzi del Il Mondo Virtuale? Di seguito i link.

Il Mondo Virtuale

Maga

DaLm

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.