I giochi per computer non influenzano i ragazzi: cioè, se PacMan avesse influito su di noi da ragazzi, dovremmo stare tutti a correre in stanze buie, ingoiando pastiglie magiche e ascoltando musica elettronica ripetitiva… ” – Kristian Wilson, Nintendo, Inc, 1989

Ciao Froz3n, intanto grazie per la disponibilità. Volevo farti i complimenti per i tuoi lavori. Per quanto mi riguarda penso che tu sia un punto fermo nell’intero panorama del tubo per quanto riguarda la divulgazione dei prodotti di casa Nintendo, almeno in italia. Ma cominciamo, parlaci un po’ di te…

Grazie mille! Mi chiamo Federico, ho 23 anni e vivo in Sardegna. Ho studiato, presso il Liceo Artistico della mia città, Grafica Pubblicitaria; ora sto proseguendo gli studi nell’Accademia di Belle Arti. Al momento reputo solo Youtube il mio lavoro, a cui poi unisco tante piccole attività con miei colleghi universitari; ci piace molto metterci in gioco nel campo delle nuove tecnologie e unirle all’arte.

Come nasce la passione verso i videogames e nello specifico verso la grande N?

La mia passione per i videogames è nata quando, a 4 anni, mia madre decise di regalarmi una console clone del NES: le classiche con 9999 giochi in 1, seppur i soliti 10 ripetuti all’infinito. Son cresciuto quindi a pane e Nintendo, seppur involontariamente dato che non c’era nessun logo sopra ed internet era un miraggio. La mia vera e propria prima console è stata il GameBoy Color a circa 8 anni insieme a Pokémon Argento, forse il regalo di Natale più bello di sempre. L’ho scartato con tantissima emozione e tutt’ora mi ricordo quel momento come se fosse ieri. La mia passione verso Nintendo è quindi maturata grazie ai Pokémon, titolo che amo tutt’ora e che consumo giornalmente da anni ed anni, senza mai fermarmi. Dopo pochi anni ho ricevuto anche una Playstation 2 con DragonBall Budokai 2, ma ironicamente senza scheda di memoria – arrivata poco dopo. Da lì poi ho continuato con Gameboy Advance SP, 3DS e via dicendo fino ad oggi, anno dopo anno.

Come nasce il tuo nickname e il tuo canale?

Il mio nickname è nato nel 2012, verso Marzo. Ascoltando Celldweller ho deciso di prendere questo nickname, seppur inizialmente senza il 3; purtroppo era già occupato e quindi eccomi qui.

Il mio canale ha preso piede seriamente agli inizi del 2015, caricando disegni legati ai Pokémon e sporadici gameplay. Vedendo il buon riscontro ho quindi deciso di continuare.

0

Quanta importanza dai ai tuoi iscritti?

Tanta, spesso anche troppa, sino a togliere ore di sonno pur di rimanere aggiornato. Leggo giornalmente tutti i commenti e cerco di rispondere a quasi tutti. Molti mi incitano a continuare, altri mi fanno complimenti, la maggior parte mi chiede consigli sugli acquisti. In Italia son visto un po’ come il guru di Nintendo Switch, essendo l’unico al momento a portare contenuti giornalieri.

Quanto tempo dedichi al tuo canale?

Parlando di ore non saprei rispondere, probabilmente sempre. Non lo vedo come un lavoro a cui dedicare solo qualche ora, vedo il tutto come una attività ad obiettivi; mi piace stare aggiornato sull’andamento, sulle novità. Usando tra l’altro Youtube per musica ed altri creators – essendo io un avido consumer di contenuti – capita spesso di ricevere una notifica e tuffarmi al rispondere.

Tra l’altro, nella totalità delle ore che impiego, spesso scrivo copioni o semplicemente mi informo tramite canali esteri sulle novità in arrivo. Attualmente sono in contatto con tante aziende, ma sempre meglio rimanere informati su cosa ha da offrire il mercato per una console modulare.

La qualità e il lavoro svolto sui tuoi video è studiata da te o sei (o sei stato) assistito da altri?

Tutto ciò che faccio su Youtube è diretto da me. A volte è capitato che commissionassi lavori ad esterni qualora non fossi qualificato abbastanza – come nel caso dei design per le magliette. Gioco in casa poiché ho studiato Grafica Pubblicitaria, tra l’altro in una classe dove la metà si occupava del corso di audiovisivo. Insomma, mi piace fare da solo, ma non ho mai avuto problemi nelle nozioni di base grazie ai miei studi. Penso che in futuro sarò quasi obbligato ad affidarmi anche ad altre persone, il tempo purtroppo è poco e ho tante passioni da portare avanti.

Dicci almeno 3 tuoi videogames preferiti

Valkyrie Profile per playstation 1 – successivamente Lenneth su PSP e Silmeria su PS2;

Xenoblade Chronicles 2 su Nintendo Switch

Metin 2 – da oltre 10 anni

0

Dicci almeno 3 videogiochi che non ti piacciono

Scelta ardua poiché li amo seriamente tutti!

Hai la possibilità di migliorare ulteriormente la Nintendo switch, cosa cambieresti/miglioreresti/aggiungeresti?

Una migliore schermata Home, in stile PSP; una chat vocale e scritta inclusa nella console, disattivabile o limitabile con un filtro famiglia; la grandezza dello schermo.

Mario, Zelda ecc sono personaggi iconici della storia della famosa casa nipponica, tanto iconici che nel tempo sono stati inseriti dentro la cultura pop di quasi ogni generazione videoludica. Ma se avessi l’opportunità di creare, senza limiti di fantasia, un personaggio nuovo in casa Nintendo, che caratteristiche dovrebbe avere? Quali peculiarità?

Un personaggio sicuramente simile a Waluigi, quindi controparte di qualcuno, ma con più spazio. In tantissimi sul web aspettavano un gioco dedicatogli, ma pensiamo non arriverà mai purtroppo.

Sì è discusso in maniera abissale del terrorismo gratuito fatto dai così detti “potenti” del pianeta Terra su quanto possano essere (a detta loro) pericolosi i videogames, tu che ne pensi?

Penso che i videogames siano una tra le più grandi forme d’arte della nuova tecnologia odierna. Sanno emozionare, colpire, anche influenzare in certi momenti. Ma penso che il problema più grande sia il non educare le persone al farne un uso corretto. Purtroppo c’è tanta ignoranza verso i videogames e sono sicuro che nessuno di questi possa influenzare qualcuno a fare davvero del male al prossimo.

Arriverà prima o poi una console casalinga di casa Nintendo potente almeno quanto a quelle dei competitor?

Ho notato da parecchio tempo che Nintendo non ha neanche più la concezione di generazione videoludica: creano e pubblicano quando gli va e si sentono pronti. Non avendo bisogno di competere, penso puntino tutto sulle novità come con Switch. Dubito quindi possa arrivare.

0

Secondo te è lecito considerare i videogiochi come una forma d’arte? Se si perché?

Indubbiamente sì; come detto prima, i videogames sanno emozionare e non sono solo immagini, video o dialoghi sopra uno schermo. Sono oltre che un semplice passatempo. Dopo aver analizzato più nello specifico gli studi di programmazione, di sviluppo e tutti i bozzetti iniziali, soprattutto quelli su carta, ho notato che non c’è nessuna differenza tra videogames e arte che studio.

Il personaggio videoludico secondo te che maggiormente incarna un valore o un ideale vicino al tuo modo di vivere

Lucario: tanta disciplina!

Cosa ne pensi di questa nuova presunta legge sul copyright applicata a YouTube?

Non toccherà in alcun modo la piattaforma a mio parere.

Passiamo ad altro tipo di domande…

Altre passioni al di fuori dei videogames?

Musica, stampa 3D, esplorazione, foto, anime e manga

Genere musicale preferito? (band/cantante preferito)

Ascolto un po’ tutto a dire la verità, ma durante la mia adolescenza son stato profondamente colpito dal genere Metal, anche se tutt’ora mi sono trasferito su ben altre sfaccettature del genere e sottogeneri, come il Deathcore.

Fidanzato, sposato o felicemente single?

Occupato… !

Disperso nel deserto, tu e la tua switch, la batteria scende rapidamente al 10%, all’improvviso davanti a te alla tua destra vedi un Power bank e a sinistra una bottiglietta d’acqua fresca, che scegli?

Argh, scelta ardua… Direi un Powerbank!

Il tuo prossimo grande/importante obbiettivo?

Laurearmi e trasferirmi fuori dalla Sardegna. Purtroppo è un paradiso ma anche una grandissima trappola.

7e980660f62529ec087bfc54aee9c7cd

Perché iscriversi al tuo canale?

Impegno, costanza e contenuti nuovi ogni giorno!

Salutandoti ti lascio con un’ultima domanda, vuoi salutare qualcuno?

Sicuramente la redazione per avermi gentilmente intervistato. Grazie mille!

Grazie a te.

Dove trovare Froz3n? Di seguito i link. 

 

Annunci

Pubblicato da Paolo M.

Tutto tutto, va bene… vi racconto tutto. Quando ero in terza ho copiato all'esame di storia. Quando ero in quarta ho rubato il parrucchino di mio zio Max e me lo sono messo sul mento per fare Mosè alla recita della scuola. Quando ero in quinta ho buttato per le scale mia sorella Heidi e poi ho dato la colpa al cane… Allora mia madre mi mandò a un campeggio estivo per bambini grassi e poi una volta non ho resistito, ho mangiato due chili di panna e mi hanno cacciato” (I Goonies, 1985)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.