Ormai è ufficiale, Bungie, storico team di sviluppo e padre dell’amatissima serie sparatutto Halo e il publisher Activision, hanno deciso di prendere strade diverse. Questo il comunicato rilasciato dalla software house americana:

“Ci siamo goduti una corsa di otto anni di successo e ci piacerebbe ringraziare Activision per la loro partnership su Destiny.
Guardando avanti, siamo entusiasti di annunciare piani perché Activision trasferisca i diritti di pubblicazione per Destiny a Bungie. Con la nostra eccezionale community di Destiny, siamo pronti a pubblicare da soli, mentre Activision aumenterà il suo focus sui progetti e le IP che possiede. Il processo di transizione programmata è già in corso nelle sue fasi iniziali, con Bungie e Activision entrambe impegnate ad assicurarsi che sia più fluido possibile”.

I diritti della serie Destiny, su cui hanno lavorato negli ultimi 8 anni, sono rimasti a Bungie, ora team indipendente. Anche se, visti i costi di sviluppo, che solo per il primo Destiny ammontavano a 500 Milioni di dollari, in molti si domandano come faranno a sostenere da soli costi simili, dato che Destiny 3 sembrerebbe avere già una data di uscita fissata per il 2020…

Il motivo della separazione, sarebbe dovuto all’insoddisfazione del publisher Activision, riguardante le vendite del brand Destiny, cosa che sembrerebbe partita fin dal lancio del primo Destiny. Insoddisfazione che è poi maturata sempre di più durante questi 8 anni, fino ad arrivare alla fatidica decisione, soprattutto viste le scarse vendite della recente espansione di Destiny 2, I rinnegati.
Questa soluzione ha fatto la felicità di tante persone, soprattutto della community che vedeva Activision come un “freno” per il team di sviluppo Americano. Non sono mancati anche i complimenti da parte di persone importanti, per esempio Phil Spencer, leader del team Xbox che ha dichiarato:

“Intravedo un futuro radioso nel lavorare con uno dei miei studi indipendenti preferiti su uno dei miei franchise preferiti. Sono emozionato di vedere come continueranno a evolvere e a far crescere Destiny”

Oppure da parte di Epic Games, creatori di Fortnite, che hanno commentato così:

“L’autopubblicazione di un gioco di queste dimensioni (o di qualunque dimensione!) è DIFFICILE. Non è come premere un pulsante.
Bungie avrà tanto da imparare, crescere in nuovi modi, e potrebbero inciampare qualche volta. Lo abbiamo fatto anche noi e continuiamo a farlo.
Ma quando passeranno da quest’altro lato, il gioco e i suoi utenti vedranno enormi benefici”.

Insomma, il divorzio tra Bungie e Activision è stata accolto con molto entusiasmo da tutti, community e colleghi. In particolare il tweet di Phil Spencer sembrerebbe suggerire una riconciliazione tra Microsoft e Bungie, anche se, i motivi del divorzio tra Bungie e Microsoft nel 2007 furono proprio legati alla bocciatura del progetto Destiny e alla voglia di Bungie di pubblicare anche su PlayStation e Pc. Quindi, nonostante nulla sia impossibile, sarà davvero difficile che si concretizzi questa ipotesi.

Solo il tempo ci dirà come Bungie proseguirà il suo percorso, la cosa certa, è che tutti noi non vediamo l’ora di vedere come si evolverà Destiny, ora che che Bungie ha carta bianca sul progetto.

Annunci

Pubblicato da Nicholas P.

Gamer dall' età di 6 anni, collezionista e appassionato a tutto tondo del mondo videoludico, cinema e hi-tech.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.