Batman - Sotto il cappuccio

DC comics di Judd Winick (Autore), Doug Mahnke (Autore), Paul Lee (Autore), L. Rizzi (Traduttore) Editore: Lion

PICCOLA PREMESSA: Sotto il Cappuccio è una storia in 14 numeri (dal 635/644) scritta da Judd Winick tra il 2005 è il 2006, è direttamente legata a Crisi Infinita. È stata ristampata dalla RW Lion.

Mentre è occupato a combattere i malfattori che infestano la sua città, Batman incontra un nuovo e imprevedibile avversario, Cappuccio Rosso. Si tratta di un giustiziere abile e crudele, che costringerà il Cavaliere Oscuro a fare i conti con alcuni inquietanti fantasmi del suo passato. Maschera Nera nel frattempo è diventato il signore del crimine di Gotham City e un confronto fra lui e Cappuccio Rosso potrebbe dare il via a un autentico bagno di sangue. Quali contromisure sarà costretto ad adottare il Pipistrello?

Winick è un genio, leggendolo sembra di vedere una puntata di 24. È una storia rapida e leggera, nonostante tratti temi come la droga o la morte. Winick riesce a scrivere di temi seri in modo molto leggero. E qui si ripete, i suoi dialoghi poi, sono estasianti, (nel senso buono) sono veloci, ironici e piacevoli da leggere. Così come i monologhi.  I monologhi di Winick sono, quello che noi penseremo in quelle circostanze, per questo si leggono in modo leggero. Passiamo ai disegni: Paul Lee. È ottimo, lo stile di Lee è molto adeguato alla sua scrittura. (vedete Freccia Verde e capite che intendo) Alcune tavole sono vere e proprie opere d’arte, riassumendo: UNA STORIA COL BOTTO! Winick in questa storia ha voluto evidenziare la psicologia di Bruce Wayne, mentre lotta contro i criminali insieme a Nightwing, Bruce pensa a quando Dick era ancora Robin, di quando tutto era più facile, e per questo, per lui, è dura la compagnia di Nightwing. Anche Grant Morrison affronterà questo tema durante la sua Run. Il finale a sorpresa si ripete, cosa che fa spesso Winick. Nei disegni nulla da dire, leggeri, ben realizzati, adeguati al contesto. Sembra davvero una serie televisiva, ed è fluida come tale. Durante il combattimento tra il dinamico duo e Amazo, abbiamo un pensiero di Nightwing, che va ad analizzare ancora il passato che ha avuto con Batman, del loro rapporto, paterno, ma severo. È proprio questo rapporto, che ci porta ad analizzare il vero scopo dell’opera di Winick, una lunga analisi sul passato di Batman, che attraverso spunti di vario tipo, cita aneddoti e parti di storia. Cappuccio Rosso sempre più figo, altro che la versione New 52. All’altezza di Batman Hush  sicuramente, va letta prima del Bats di Morrison perché questa storia è la “conseguenza” di Crisi Infinita.

Annunci

Pubblicato da Paolo M.

Tutto tutto, va bene… vi racconto tutto. Quando ero in terza ho copiato all'esame di storia. Quando ero in quarta ho rubato il parrucchino di mio zio Max e me lo sono messo sul mento per fare Mosè alla recita della scuola. Quando ero in quinta ho buttato per le scale mia sorella Heidi e poi ho dato la colpa al cane… Allora mia madre mi mandò a un campeggio estivo per bambini grassi e poi una volta non ho resistito, ho mangiato due chili di panna e mi hanno cacciato” (I Goonies, 1985)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.