News

Red Dead Redemption 2 – Prime impressioni

Ormai da un paio di giorni siamo totalmente immersi in questo strepitoso titolo. Signori, Red Dead Redemption 2 si presenta davvero bene.

Gameplay

Il gameplay è fluido e ricco di meccaniche particolarmente pratiche e funzionali  ai fini del gioco e del pad stesso. I movimenti, come durante un duello, rimangono coerenti con la qualità di tutto il contesto. Le sparatorie, le corse e  le scazzottate nei Saloon ci assicurano tanta adrenalina, che è una peculiare prerogativa di tutto il gioco. Lo shotting, in cui ci soffermeremo parecchio nella recensione ufficiale di Play Games Italia, è per la serie “scansati sparatutto arriva RdR2 “.

Grafica

Con una grafica iper realistica e texture da dieci e lode, Red Dead Redemption 2, dà tutto se stesso nel comparto visivo. La qualità finale è pari ad una serigrafica permeografica, ovvero tanto ben fatta da sembrare vera e concreta quasi ai livelli del tangibile. La cosa che ci ha colpito di più è l’immensità dell’evidente  – quasi reale – mostruosità grafica, soprattutto durante le cavalcate e le sparatorie. Vi assicuro che sembra quasi di essere montati davvero su un puledro che sfreccia all’impazzata. L’ambiente circostante è talmente divino che ci immerge totalmente nel wild wild west più puro e classico ri.

Storia (no spoiler)

Red Dead Redemption 2 può essere benissimo paragonato ad un prequel che racconta gli antefatti della storia facente parte di un ciclo precedente al primo. Quindi il consiglio è il medesimo; rivisitare la trama dell’ottimo titolo del 2010. In questo secondo capitolo ci saranno moltissimi spoiler riferenti al primo, quindi recuperatelo per evitare brutte sorprese.

America, 1899. L’era del selvaggio West è agli sgoccioli: la legge sta catturando le ultime bande di fuorilegge. Chi rifiuta di arrendersi viene ucciso senza pietà. Dopo un colpo andato storto nella città di Blackwater, Arthur Morgan e la banda di Van der Linde sono costretti alla fuga. Con gli agenti federali e i migliori cacciatori di taglie alle costole, la banda deve rapinare, combattere e rubare per farsi strada cercando di sopravvivere nel cuore di un’America dura e selvaggia. Una serie di conflitti e divisioni rischia di mettere a repentaglio l’unità del gruppo e Arthur si ritrova costretto a scegliere tra i suoi ideali e la lealtà nei confronti della banda che l’ha cresciuto.

Sensazioni

Per questioni dovute alla mole del gioco, abbiamo deciso di giocarci per bene prima di rilasciare la recensione, ma la sensazione è quella che questa volta Rockstar si sia superata, rendendo Red Dead Redemption 2 il titolo più rivoluzionario di sempre e papabile gioco dell’anno.

Annunci

3 risposte »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.