Mentre l’uscita di Red Dead Redemption 2 si avvicina sempre più , Rockstar promuovere il gioco svelando alcune info impressionanti, creando un flame su alcune dichiarazioni scottanti con polemiche su straordinari da capogiro. 

In una  intervista, Houser ha dichiarato che il team ha lavorato diverse settimane viaggiando sulle 100 ore lavorative, impressionando cosi la professionalità del team di sviluppo.  Kotaku, dal canto suo, ci tiene a fare chiarezza e spiega che – Houser – si riferiva al senior writing team composto da quattro persone, nello specifico: Mike Unsworth, Rupert Humphries, Lazlow e Dan Houser stesso. Un gruppo che lavora assieme da 12 anni e che ormai consuetudine avere quelle tre settimane di lavoro intenso, tre settimane non anni.  

La dichiarazione chiarificatrice di Houser continua anche a spiegare la politica generale di Rockstar verso il “crunch”, la pratica utilizzata nello sviluppo di giochi AAA ovvero l’impiegare lunghe ore di lavoro e perfezionamento quando si è vicino alla fine del progetto. 

Annunci

Pubblicato da Paolo M.

Tutto tutto, va bene… vi racconto tutto. Quando ero in terza ho copiato all'esame di storia. Quando ero in quarta ho rubato il parrucchino di mio zio Max e me lo sono messo sul mento per fare Mosè alla recita della scuola. Quando ero in quinta ho buttato per le scale mia sorella Heidi e poi ho dato la colpa al cane… Allora mia madre mi mandò a un campeggio estivo per bambini grassi e poi una volta non ho resistito, ho mangiato due chili di panna e mi hanno cacciato” (I Goonies, 1985)

One Comment

  1. Che a pensarci viene da ridere, tipo schiavi! Lavura barbun

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.