Delle impreviste circostanze capovolgono la vita dei fratelli Diaz. Benvenuti su Life is Strage 2, primo episodio.

Come ogni volta, la narrazione di Life Is Strange 2, non ha nessuna vergogna nel riflettere la realtà delle problematiche e vicissitudini adolescenziali o della vita in generale. I personaggi sono sempre curati con un profilo realista e veritiero. Ricchi di meccaniche che rafforzano i sentimenti che permette loro, ad ogni caduta, di rialzarsi e di intraprendere dando sempre un nuovo inizio e spunti di riflessione interpellando la nostra morale, che si assottiglia, e si fonde in un immedesimazione tale da renderci quasi dei veri avatar viventi.

Life Is Strange 2 racconta una storia vera, che merita la nostra attenzione: la trama inizia una settimana dopo l’ultimo dibattito presidenziale tra Trump e Clinton, e prima che la tragedia colpisca la famiglia Diaz, prenderemo il ruolo di Sean un ragazzo ricco di sogni. Ma il compito più arduo di Sean sarà quello di prendersi cura di suo fratello minore Daniel. Dontnod continua a stupirci con una storia ricca di emozioni in cui mostra l’espediente reale delle vita di un ragazzo.

Il sistema per interagire con il mondo attorno a noi è tornato, ed è un piacere dedicare del tempo a leggere i testi proposti nelle varie conversazioni mai inutili che sfociano sempre in (persistenti) relazioni umane. Il modo in cui Dontnod ha creato questi profili ci fa capire quanto ognuno dei suoi personaggi sia splendidamente realizzato con pregi, difetti  e paure. Questa scrittura assieme all’attenzione ai dettagli di gioco supporta con forza tutto l’arco narrativo di questo primo episodio con parti fluide e dinamiche e con interazioni uniche nel suo genere.

3443446-desktop+2018.09.22+-+13.11.51.03_13

Il gameplay non si mostra tanto differente dai suoi predecessori. Infatti sono state aggiunte solo piccole modifiche alle meccaniche giusto per migliorare la nostra full immersion. Forse, se vogliamo essere un po’ pignoli, è giusto segnalare che alcune meccaniche di esso sono un po’ meno efficaci con un mouse rispetto ad un joystick.

I brani sono strepitosi. Musiche di grande effetto, grazie anche al tocco di  Syd Matters, che i fan di vecchia data ricorderanno nel primo Life Is Strange, supportano l’itero gioco in maniera magistrale.

Proprio come originariamente, le decisioni che prenderete avranno un impatto decisivo non solo sulla vostra storyline ma anche su vostro fratello di cui vi toccherà prendevi cura. Per farvi un esempio pratico: ad un certo punto avrete la possibilità di acquistare alcune cose che vi serviranno, oppure potrete rubarli, ovviamente le vostre scelte avranno un impatto sul fratello minore Daniel in cui a sua volta cambierà il modo in cui verrete percepiti da lui più.

Le sue azioni cambieranno anche in base a come ci prendiamo cura di lui. Se scherzosamente vorrete spaventare Daniel nel bosco, questo renderà il sonno del piccolo pieno di  incubi. Viceversa tutti gli aspetti positivi, come quello di insegnare ad arrampicarsi sulle rocce, porterà Daniel a rafforzare il  vostro legame rendendolo più forte e duraturo. Il tentativo di raccontare un’America moderna ma nello stesso tempo fragile e instabile influisce sulla qualità della storia. I cambiamenti nel mondo attorno a voi susciteranno reazioni sia da parte di Sean che di coloro che vi circondano,  una mossa che aiuta a dare ai personaggi quel non so che di realismo.

3443464-20180925123845_1

L’aspetto sorprendente di Life Is Strange 2 è la diversità del suo cast di personaggi e doppiatori. Il voicework di Sean, interpretato da Gonzalo Martin, raddoppia la sua caratterizzazione di adolescente latino nato e cresciuto in America. Il suo accento è per lo più americano ma con, occasionalmente, un piccolo accento messicano, che diciamocelo è un tocco di classe.

Mentre il primo episodio di Life Is Strange 2 volge al termine ci sarà chiaro che l’abile stile di Dontnod, soprattutto nello stile narrativo, si presenta con un misto di adrenalina, curiosità e incertezze umane. Dal razzismo, alla brutalità della polizia, ai sentimenti più forti che l’essere umano possa mai provare, questo è solo il 3% di quello che troverete in Life Is Strange 2. Non voglio entrare in ulteriori dettagli perchè potrei rovinarvi la storia ma Life Is Strange 2 conserva pienamente il suo stile unico, un’eccellenza che non si smentisce mai. Questo primo episodio è un piccolo capolavoro di circostanze di vita che vi porterà, senza paura, a vivere un’esperienza di gioco unica.

voto 9

 

Annunci

Pubblicato da Paolo M.

Tutto tutto, va bene… vi racconto tutto. Quando ero in terza ho copiato all'esame di storia. Quando ero in quarta ho rubato il parrucchino di mio zio Max e me lo sono messo sul mento per fare Mosè alla recita della scuola. Quando ero in quinta ho buttato per le scale mia sorella Heidi e poi ho dato la colpa al cane… Allora mia madre mi mandò a un campeggio estivo per bambini grassi e poi una volta non ho resistito, ho mangiato due chili di panna e mi hanno cacciato” (I Goonies, 1985)

2 Comments

  1. 9? Non sono per niente sorpreso! LiS è bello, BtS è bellissimo, LiS 2 lo sarà altrettanto. Io però aspetto l’edizione completa prima di procedere all’acquisto.

    Piace a 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.