Soluzioni

Nioh – Soluzione completa

Nioh: Le basi
Il nuovo titolo soulslike di Team Ninja, Nioh, porta con sé un sistema di progressione del personaggio abbastanza particolare, non molto distante da quello visto nei titoli From Software. Analogamente a Dark Souls, in Nioh avremo una “valuta” indispensabile per potenziare il nostro William: gli Amrita. Gli Amrita sono l’equivalente delle Anime di Dark Souls, e vi serviranno sostanzialmente per salire di livello. Una volta accumulato un numero sufficiente di Amrita, potrete spenderli pregando in uno dei santuari disseminati nelle locations del gioco; questi santuari sono l’equivalente dei falò di Dark Souls.
La seconda valuta di Nioh è rappresentata dal denaro: uccidendo nemici, rompendo oggetti e completando missioni riceveremo delle monete da spendere, ad esempio, dal fabbro per potenziare il nostro equipaggiamento.

5l3GpHM

Il combattimento

Essendo un soulslike, Nioh fa del combattimento il suo cavallo di battaglia; preparatevi dunque ad affrontare nemici spietati e boss grossi come una casa facendo affidamento unicamente sulle vostre armi e sulla vostra pazienza. Le morti, infatti, saranno dietro ogni angolo e, al riguardo, vi avviso: morirete più e più volte, per cui se siete giocatori poco avvezzi al genere vi consiglio di iniziare con qualcosa di più accessibile (Bloodborne).
Analogamente ai giochi From Software, in caso di morte perederete tutti gli Amrita accumulati (ma non il denaro) e per recuperarli dovrete recarvi nel punto in cui siete morti, ove troverete il vostro spirito guardiano a custodirli. Fate attenzione però: nel caso moriste durante il tragitto, gli Amrita persi non potranno essere recuperati.

Ma torniamo a parlare di combattimento. Se cercate un gioco in cui poter attaccare senza sosta e senza cognizione, Nioh non è il gioco che fa per voi: ogni attacco e ogni schivata vanno pensati ed eseguiti col giusto tempismo. In caso di errore si rischia infatti di venire brutalmente uccisi anche dal più innocuo dei nemici.
Durante il tutorial avrete modo di provare diversi tipi di arma; scegliete quello con cui vi trovate meglio e iniziate a costruirvi mentalmente una build per il vostro William. Vi piacciono asce e martelli? Optate per una build di Forza. Vi trovate a proprio agio con le katane? Una build di Abilità è quel che fa per voi.

Va da sé che la barra dell’energia (Ki) dovrà essere gestita con attenzione; il recupero del Ki infatti è piuttosto lento, e se resterete senza energia andrete incontro a morte (quasi) certa. In vostro aiuto, fortunatamente, ci sarà il cosiddetto Ritmo Ki, una tecnica che vi consentirà di recuperare velocemente l’energia spesa dopo una serie di attacchi. Se premerete con il giusto tempismo R1 o L1 (a seconda della vostra configurazione tasti), il Ki utilizzato per effettuare la combo di attacchi verrà ripristinato.

Nioh – Soluzione e guida ai trofei

Descrizione Gioco Nioh per PS4

Nioh è un videogioco d’azione sviluppato dal Team Ninja, attualmente in produzione. Inizialmente annunciato nel 2004, verrà distribuito per PlayStation 4 nel 2017.

Ambientato in Giappone, durante gli ultimi anni dell’epoca Sengoku, è incentrato su un samurai dai capelli biondi chiamato William, che possiede dei poteri sovrannaturali. Il viaggio del protagonista lo porterà ad affrontare diversi yōkai, creature della mitologia giapponese.
l videogioco avrà un sistema simile a quello delle “macchie di sangue” di Dark Souls: quando connesso ad Internet, il giocatore può visualizzare delle pozze di sangue, chiamate chi no katana tsuka, che rappresentano il punto in cui è morto un altro giocatore. Il personaggio potrà interagire con la pozza e combattere lo spirito guerriero morto, chiamato shigurui e controllato dal’intelligenza artificiale del gioco, per ottenere dei premi.
Un altro elemento è quello degli shugoryō, degli spiriti che è possibile collezionare durante l’avventura ed usare in combattimento. Ogni spirito ha una capacità specifica, come curare il personaggio. Se il giocatore muore, lo spirito verrà lasciato nel punto in cui è morto e per ottenerlo nuovamente il giocatore dovrà recarsi in quel luogo.



La soluzione di Nioh continua QUI.

Si ringrazia GamersPrey per la guida ai trofei!
Guida alle abilità e alle statistiche

jECWcJ6

6XpgAvV

Corpo: condiziona vita e resistenza a veleno e paralisi. Armi principalmente influenzate: lance.
Cuore: condiziona il Ki. Armi principalmente influenzate: spade e archi.
Energia: condiziona vita e peso trasportabile. Armi principalmente influenzate: cannoni.
Forza: la forza richiesta per attivare gli effetti speciali di armi e armature più pesanti. Armi influenzate: asce.
Abilità: l’abilità richiesta per attivare gli effetti speciali di armi e armature più tecniche. Armi influenzate: spade doppie, armi da fuoco.
Destrezza: determina effetto e capacità del tuo Ninjutsu.
Magia: determina effetto e capacità della Magia Onmyo.
Spirito: condiziona la potenza del tuo Sprito Guardiano.

Oltre alle statistiche “di base” è importante conoscere gli altri due tipi di gruppi di abilità. Le prime mostrano le resistenze ai vari elementi/status, nonché l’influenza di attacco e difesa in base all’equip. Le seconde, molto più proprietarie, mostrano il livello di esperienza raggiunto in vari settori.

Tra queste bisogna soffermarsi su:

Familiarità: indica quanto spesso viene usato un certo oggetto. Maggiore sarà il livello di familiarità, migliore sarà il suo utilizzo, e maggiore sarà l’amrita ottenuta quando si cederà l’oggetto presso un santuario.
Legame con lo spirito guardiano: potenziare il legame col proprio spirito permetterà un cooldown più basso per l’utilizzo delle abilità speciali.
Oltre a queste due, nelle addizionali, troverete anche i relativi livelli di abilità con magie e varie armi. Persistendo nel loro utilizzo e aumentando le giuste stat, riuscirete a trarne solo dei benefici. Nel caso in cui qualcosa dovesse andare storto, ricordate comunque che potrete azzerare le abilità e le statistiche e ricominciare da capo.

gX7CH2b

La tabella indica i bonus ricevuti da armi, armature, Ninjutsu eccetera dall’aumento di un punto in una caratteristica. Questo significa che più investirete in una caratteristica, migliori saranno i danni e gli effetti di un’arma o armatura influenzata dalla caratteristica potenziata.

Guida alle armi
Nel tutorial avrete modo di provare diverse armi: provatele tutte attentamente e valutate quali siano le vostre preferite.
Quando inizierà il gioco vero e proprio, infatti, vi verrà data la possibilità di scegliere due armi con cui iniziare l’avventura. Ogni arma presenta vantaggi e svantaggi, per cui dovrete scegliere un’arma secondaria che compensi i punti deboli della primaria.
Le armi da mischia si dividono in cinque categorie: spade, doppie spade, asce, lance e kusarigama. Analizziamole nel dettaglio.

Spade

Le spade sono le armi più versatili del gioco, ben bilanciate dal punto di vista del danno, velocità e consumo di Ki.
Selezionando l’arma ad inizio gioco avrete un bonus di +1 alla Vitalità.

DVhchG7

Doppie spade

Coppia di katane ideate per sferrare serie di attacchi veloci e letali, utili per affrontare più nemici alla volta. Le doppie katane sono un’arma difficile da padroneggiare all’inizio: se da un lato consumano poco Ki, dall’altro infliggono danni modesti.
Selezionando l’arma ad inizio gioco avrete un bonus di +1 all’Abilità.

gtntEbN

Asce

In termini di danno, le asce sono le armi più potenti del gioco, sebbene siano molto più lente delle altre armi. Come se non bastasse, il loro range è ridicolo e molte volte non riuscirete a colpire i nemici. Personalmente ve le sconsiglio, dopodiché fate vobis.
Selezionando l’arma ad inizio gioco avrete un bonus di +1 all’Energia.

pJXA4JQ

Lance

Ideali per i neofiti, le lance offrono un buon range di attacco grazie agli affondi e, al tempo stesso, se la cavano bene contro più nemici contemporaneamente. Unica pecca, negli spazi ristretti sono pressoché inutilizzabili, in quanto si scontrano spesso e volentieri con le pareti.
Selezionando l’arma ad inizio gioco avrete un bonus di +1 al Corpo.

8h6tSmh

Kusarigama

Arma difficilotta da padroneggiare, vi regalerà molte soddisfazioni una volta che prenderete la mano. Il Kusarigama è un’arma veloce e abbastanza dispendiosa in termini di Ki, ma è molto versatile.
Selezionando l’arma ad inizio gioco avrete un bonus di +1 alla Destrezza.

U3UMnGe

Guida agli Spiriti Guardiani
Gli Spiriti Guardiani aiutano Williamo in vari modi:
1. fornendogli bonus passivi alle statistiche;
2. aiutandolo con la cosiddetta Arma Vivente;
3. custodendo gli Amrita in caso di morte.

All’inizio sarà possibile scegliere uno dei seguenti tre Spriti Guardiani: Kato, Isonade e Daiba-Washi.

Kato

iOewLVu

42oswUj

Isonade

2HB0D44

lrt3Yrj

Daiba-Washi

INLy9NG

yKpqCRs

Guida agli Spiriti Guardiani
Gli Spiriti Guardiani aiutano Williamo in vari modi:
1. fornendogli bonus passivi alle statistiche;
2. aiutandolo con la cosiddetta Arma Vivente;
3. custodendo gli Amrita in caso di morte.

All’inizio sarà possibile scegliere uno dei seguenti tre Spriti Guardiani: Kato, Isonade e Daiba-Washi.

Kato

iOewLVu

42oswUj

Isonade

2HB0D44

lrt3Yrj

Daiba-Washi

INLy9NG

yKpqCRs

Elenco Missioni del Crepuscolo
Le Missioni del Crepuscolo sono missioni particolari che sbloccherete una volta completata la prima missione.
Le missioni del Crepuscolo sono diverse dalle altre quest di Nioh, in quanto molto più difficili rispetto a quelle standard e dovranno essere sbloccate portando a termine alcuni obiettivi. Ogni giorno potrete affrontare due nuove missioni.

Vi consigliamo di prepararvi a dovere prima di affrontare questi incarichi perché sono davvero complicati; la buona notizia è che una volta completati potrete trovare oggetti unici, addirittura a livello epico, ottenere esperienza e avanzare di livello. Insomma, sarà una faticaccia, ma ne varrà la pena. Come se non bastasse, completando tali missioni avrete accesso ai materiali migliori, necessari per sbloccare il trofeo Maestro della qualità (cliccate QUI per consultare la nostra guida trofei).

Il Villaggio Benedetto

Livello: 15
Sbloccata completando “L’Isola dei Demoni“
Ricompense: Corno di Demone x2, Magatama, Pezzo Spirito di ferro (x4), 2640 Amrita, 14400 Oro

Una infausta caverna

Livello: 20
Sbloccata completando “Nelle profondità dell’ombra“
Ricompense: Matassa di capelli di Yokai, costola di “Bangasa”, ventaglio, 3240 Amrita, 17400 Oro

Il folletto “dimenante”

Livello: 30
Sbloccata completando “Il torpore della pietra dello spirito“
Ricompense: Tamahagane di massima qualità (x5), Legno di massima qualità (x5), Pelle di Kozane di massima qualità (x5), 4800 Amrita, 23400 Oro

Presagio del Mare

Livello: 49
Sbloccata completando “L’oceano ruggisce ancora“
Ricompense: Occhio di pietra di Umi-Bozu, Perle di preghiera, Pezzo spirito di Ferro(x4)

Il meglio e il peggio

Livello: 75
Sbloccata completando “Il Demone del monte Hiei“
Ricompense: Pelliccia di tigre bianca, Case medicinale, Pezzo spirito di Ferro (x4), 18348 Amrita, 50400 Oro

Il ragno sanguinante Lily

Livello: 90
Sbloccata completando “Memorie della morta Lillies“
Ricompense: Artiglio orchesco, Legno di altra qualità (x7), Pezzo spirito di Ferro (x7)

Dove si radunano le forze del male

Livello: 100
Sbloccata completando “Il castello contaminato“
Ricompense: Ferro Kozane di altà qualità (x7), Cavo di cuoio di alta qualità(x7), Lingotto di alta qualità (x7)

Portatore di notizie malate

Livello: 125
Sbloccata completando “La fonte del Male“
Ricompense: Perle di preghiera, Lacca di alta qualità (x8), Candela dell’evocatore, 70164 Amrita, 80400 Oro

Il male nell’etere

Livello: 145
Sbloccata completando “La montagna contaminata“
Ricompense: Magatama, Medicina Shingiku, Pezzo spirito di ferro (x8), Piuma di corvo tengu.

Come eseguire un respec del personaggio
Come accade spesso quando si è alle prime armi, il sistema di leve up ci è sconosciuto, e solo quando si avanza nel gioco ci si rende conto degli errori commessi nello sviluppo del personaggio. Fortunatamente in Nioh è possibile eseguire un respec, riassegnando i livelli finora ottenuti.

Per eseguire un respec, è necessario acquistare dal fabbro il Libro della Reincarnazione. In questo modo, come detto sopra, sarà possibile riassegnare i livelli spesi e correggere gli errori commessi in passato. Badate bene: il costo del primo Libro della Reincarnazione è di 10.000 monete, ma aumenterà ad ogni acquisto, quindi usatelo solo se vi rendete conto di aver commesso errori clamorosi in fase di sviluppo del personaggio.

Vediamo ora nel dettaglio come procurarsi il Libro:
1. dato che sarà in vendita dal fabbro, ovviamente sarà necessario sbloccarlo. Il fabbro diventa accessibile solo dopo aver completato due missioni: il Prologo e L’isola dei demoni.
2. ora che avete accesso al fabbro, cercate il Libro nel suo inventario.
3. recatevi al Magazzino e utilizzate il prezioso oggetto appena acquistato; in tal modo, vi verranno ridati gli Amrita spesi per raggiungere il livello attuale così che possiate spenderli per riassegnarli come più vi aggrada. Inoltre, anche i punti abilità spesi verranno azzerati.
4. l’ultimo step consiste nel recarsi a un qualsiasi santuario, pregare e livellare come si desidera.

Guida alla co-op
Uno degli elementi più divertenti dei Soulslike è la modalità cooperativa. Tuttavia, se si è alle prime armi, può risultare difficile capire come giocare assieme a un amico; per vostra fortuna questa guida vi illustrerà passo passo come cooperare con altri giocatori.

La prima cosa da fare è procurarsi una Coppa Ochoko, indispensabile per poter evocare un Visitatore.

Questi oggetti, sfortunatamente, sono abbastanza rari, e per evocare un Visitatore è necessario utilizzarne uno ogni volta. Pertanto, se vorrete giocare molto in co-op, dovrete procurarvi ingenti quantità di Coppe. Esistono tre modi per farlo:
1. completando le missioni secondarie: tali missioni, infatti, possono prevedere una o più Coppe come ricompensa per il completamento.
2. rompendo le casse che trovate in giro: sebbene le probabilità di trovare le Coppe nelle casse siano molto basse, rompere le casse non costa nulla, giusto?
3. farmando: questo video spiega tutto -> CLIC

Come giocare con un amico?
È molto semplice: basta impostare una password comune dal menù et voilà!

Come aumentare la Gloria
Oltre agli Amrita e all’oro, in Nioh esiste una terza valuta: la Gloria. Cos’è la Gloria? Molto semplicemente è la fama del vostro personaggio, che aumenta dopo aver superato cruente battaglie.

A cosa serve la Gloria?

La Gloria può essere spesa nella Casa del Tè, sbloccabile dopo aver completato la missione Il castello del nido di Ragno , in cambio di oggetti, armature, gesti e skin. In questa location, inoltre, è possibile partecipare alle lotte tra clan, guadagnando esperienza e ottenendo altri benefici.

Come si ottiene la Gloria?

Sin dalla prima missione, L’isola dei demoni, è possibile imbattersi in alcune strane spade rosse conficcate nel terreno. Tali spade non sono altro che le tombe dei guerrieri caduti in quell’area (si tratta di bot o di giocatori realmente morti in quel punto); interagendo con esse verrà evocato un guerriero che dovrete sconfiggere e, in caso di vittoria, otterrete punti Gloria e alcuni oggetti utili.

Esi9rLS

Prima di affrontare la battaglia, assicuratevi di avere un livello adeguato al vostro avversario: i caduti sono temibili guerrieri, in grado di affettarvi in pochi colpi.

Guida ai boss
Trovarsi in difficoltà con uno dei boss di Nioh, soprattutto se siete agli inizi, è perfettamente normale. In questi casi le alternative sono tre:
1. cercare di imparare a memoria il moveset del boss;
2. farmare Amrita e salire di un paio di livelli;
3. abbandonare la missione in corso (in questo caso peredete tutti i progressi all’interno della suddetta).
Se proprio non sapete dove sbattere la testa ma non volete arrendervi, questa guida potrebbe fare al caso vostro. Fermo restando che, in questi casi, la cosa migliore è cercare un video esplicativo su YouTube, anche conoscere sulla carta il comportamento di un boss potrebbe aiutarvi non poco nella lotta. Siete pronti? Iniziamo!

Derrick il boia

Primo boss che affronterete nel Prologo, Derrick non sarà difficile. Se avete problemi con lui, mollate Nioh e giocate a Mifecraft. Seriamente.
Lento e prevedibile, questo bestione è in grado di infliggere numerosi danni qualora vi colpisca. In questi casi, utilizzate immediatamente un Elisir e ripristinate la vita persa. Non siate avidi: uno o due attacchi di fila bastano e avanzano, cercate di risparmiare Ki per schivare i suoi attacchi.
Una volta indebolito, Derrick si trasformerà grazie allo zampino di Kelley, ma non temete: rimarrà sempre un avversario prevedibile. Fate solo attenzione alla sua carica, in grado di infliggere notevoli danni ma facilmente evitabile con un pizzico di attenzione.

Onryocki

Onryocki sarà il vostro reale primo boss e, proprio per questo, vi metterà con le spalle al muro se non starete attenti. Inizio con lo specificare che il boss ha due fasi: durante la prima sarà incatenato a due grosse palle di ferro, per cui i suoi movimenti saranno più prevedibili, mentre nella seconda fase si libererà dalle catene e diventerà molto più aggressivo. Personalmente ho trovato più semplice la seconda fase della prima, perché se da un lato Onryocki sarà meno prevedibile, dall’altro subirà molti più danni.
Prima fase: non siate avidi e stategli sempre alle spalle, prestando attenzione alle sue spazzate con le palle di ferro. Attaccate una o due volte, quindi portatevi a distanza di sicurezza e ripetete.
Seconda fase: dopo essersi liberato, Onryocki diventerà molto meno prevedibile, per cui state in guardia e, ancora una volta, non siate avidi nell’attaccare. Quando vi scaglierà contro le palle, ho notato che schivando sulla sinistra è meno facile venire colpiti (attenzione al tracking però).

Hino-enma

Questa “simpatica” ragazza yokai potrebbe rivelarsi un terribile avversario se non state attenti.
Una volta entrati nell’arena, Hino-enma partirà con la sua carica, prevedibile in quanto prima di partire all’attacco indietreggia un po’. Evitate la carica e fatevi sotto: questo è uno dei rari momenti in cui la yokai può essere colpita liberamente.
Un altro pericolosissimo attacco di Hino-enma è l’ondata magica con la quale vi paralizza. Fortunatamente potete sgamarla perché prima di lanciarla la ragazza inizierà a ridere; schivate dunque di lato e avrete salva la pelle. Per il momento. Se dovese colpirvi con l’ondata, siete praticamente morti (a me toglieva circa il 90% della vita con la combo di attacchi seguente). Onde evitare bestemmie fantasiose, assicuratevi di equipaggiare gli Aghi antiparalisi negli slot rapidi.
Sebbene non abbia una vera e propria sconda fase, Hino-enma a un certo punto si alzerà in aria, lanciandovi degli shuriken.

Nue

Prima di affrontare Nue, tenete a mente che il boss utilizza attacchi elettrici, quindi sarebbe bene equipaggiare pezzi di armatura resistenti a questo elemento.
Per tutta la durata dello scontro sarà fondamentale muoversi continuamente, difatti Nue lancerà soventemente quattro scariche elettriche consecutive. Quando il boss inizierà a caricarsi, iniziate a correre di lato, solo così eviterete le scariche. Un altro attacco a distanza di Nue è un raggio (sempre di fulmine) che parte dalla sua testa e si dirige verso di voi, disegnando una porzione di cerchio in senso orario. Pensate innanzitutto ad evitarle, ma anche in questo caso, se ne avete modo, l’ideale sarebbe approfittarne per muoversi rapidissimamente verso un fianco del boss e colpirlo. Mentre spara il raggio, infatti, Nue è abbastanza vulnerabile.

Annunci

Categorie:Soluzioni

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.